mercoledì 25 giugno 2014

Un romantico weekend a Venezia.

Un romantico weekend a Venezia.

Due giorni romantici a Venezia da trascorrere nel quartiere di Castello, lontano dalle zone più frequentate dai turisti: un itinerario che vi porterà dall’Arsenale alla basilica di San Pietro, passando per i Giardini della Biennale.
Ristorante e locali romantici consigliati: Al Covino e La Serra dei Giardini
Hotel romantico consigliato: Hotel Al Piave

Venezia è il luogo dell’amore, lo sapeva bene Casanova che qui ebbe i natali e dedicò la sua vita ad indagare i misteri del cuore e del desiderio. Ma lo sanno bene anche i milioni di visitatori che ogni anno arrivano nella città lagunare da ogni parte del mondo. Se non siete mai stati a Venezia, dovete andarci. Se già ci siete stati, troverete un buon motivo per tornarci. Perché le sue calli e campielli sono fatti per perdersi e ritrovarsi in una continua danza e giurarsi eterno (almeno finché dura) amore.

Il tramonto sulla laguna di Venezia visto da Riva degli Schiavoni

Se vi preoccupate che turismo di massa, ristoranti e vaporetti sovraffollati potrebbero rovinare il vostro weekend a Venezia ecco qualche idea per un itinerario un po’ alternativo e più intimo da condividere con chi amate.

I leoni fanno la guardia all'entrata dell'Arsenale
Vi consigliamo infatti di visitare il sestiere (così si chiamano i quartieri a Venezia) di Castello. E’ una delle zone ancora abitate dai pochi residenti ormai rimasti in centro storico e mantiene almeno in parte lo spirito di uno dei quartieri più popolari di Venezia.

Potrete visitare la porta dell’Arsenale, l’antica area, grande quanto un terzo dell’intera Venezia, dove ammirare l’entrata guardata a vista dalle sculture in marmo di leoni che i veneziani portarono come bottino da Bisanzio durante le crociate.


Una calle a Castello con i panni stesi ad asciugare
Proseguite il vostro tour veneziano dirigendovi verso via Garibaldi. Un tempo un largo canale, fu interrato durante il fascismo per diventare l’unica via di Venezia, dato che le altre si chiamano tutte Calli.
E’ una delle aree più vivaci di Venezia, ancora popolata da veri veneziani. Da non perdere il mercato della frutta sulla barca, le calli con i panni stesi ad asciugare su un filo che corre da un lato all’altro, e i cestini che le anziane signore veneziane calano dalla finestra per farsi consegnare la spesa. Un vero e proprio salto indietro nel tempo in un’epoca meno frenetica dove godersi le piccole cose era più facile.

Un luogo dove prendervi una romantica pausa? Il posto che fa per voi è il bar Serra dei Giardini (http://www.serradeigiardini.org/it/ ). Ricavato da una serra di fine ottocento è un luogo affascinante e ha un magnifico giardino dove potrete chiacchierare amabilmente bevendo un ottimo spritz. Non è un semplice bar ma ospita anche vari eventi della Biennale d’Arte e soprattutto gli uomini più galanti potranno anche comprare un bel mazzo di rose da regalare alla loro bella.  
E a proposito di Biennale D’arte e architettura, se è tempo d’esposizione le coppie più intellettuali potranno trovare pane per i loro denti, in questo momento è in corso la biennale d’architettura (fino al 23 novembre) (http://www.labiennale.org/it/architettura/)

Se siete una di quelle coppie instancabili che non si fermano mai, è arrivato il momento di avviarvi verso la basilica di San Pietro (o meglio di San Piero per i Veneziani doc). Per arrivarci non abbiate paura di perdervi fra le calli, fa parte dell’esperienza veneziana e non esitate a chiedere indicazioni a qualcuno del posto, vi risponderà in stretto dialetto veneziano e probabilmente non capirete molto ma anche questo è tipico. Sarete comunque ripagati della fatica, arrivando in campo San Pietro, un luogo che è rimasto davvero immutato nei secoli. Qui fu eretta la basilica di San Pietro. Si tratta di un luogo magico, con il campanile in stile rinascimentale che, come la torre di Pisa, pende. Da non perdere un’occhiata all’attiguo cortile dell’antico monastero dove ora vivono alcune famiglie.

Ecco un suggerimento per coronare con il ristorante giusto il vostro perfetto weekend romantico e un po’ alternativo a Venezia. Prenotate (con un certo anticipo) al Covino all’Arsenale (http://covinovenezia.com/). Si tratta di un piccolissimo locale, gestito da tre persone: lo chef che cucina di fronte a voi, e altre due persone in sala. Non più di una ventina di posti a sedere con un menu che rivisita con fantasia la tipica tradizione gastronomica veneziana. Per raggiungere il ristorante, passeggiate lungo la riva degli Schiavoni e godetevi la vista della laguna con il tramonto.

E infine il romantico hotel lo avete già prenotato, ovviamente, e potrebbe essere l’Hotel al Piave (http://www.hotelalpiave.com/it/), un bel tre stelle vicino a Campo Santa Maria Formosa, perfetto per passare delle romantiche e appassionate notti a Venezia.
Condividi!

Come nasce questo blog!

Romantico Weekend nasce a luglio 2014 come progetto editoriale social di cinque professionisti iscritti al Master in Marketing e Comunicazione Digitale de Il Sole 24 Ore . Claudia Gallini, Edoardo Bellio, Luca Busetto, Maneula Spoto e Valentina De Giorgi sono le firme di questo blog dedicato a tutti coloro che amano viaggiare e conoscere le bellezze dell’Italia in chiave romantica.