lunedì 3 novembre 2014

In giro per borghi liguri

In giro per borghi liguri

Abbiamo fatto un giro tra alcuni dei borghi più belli della Liguria di ponente, scoprendo il Principato di Seborga, Dolceacqua e Pigna.

Seborga è un piccolo comune situato sulle colline della Liguria di Ponente al confine con la Francia: nell'entroterra, tra Ospedaletti e Bordighera. Seborga si dichiara, ancora oggi, principato indipendente: ha il suo re, le sue leggi e batte perfino moneta. Per lo stato italiano, ovviamente, tale principato non esiste e non è riconosciuto, eppure girando per le viuzze del paese si respira ancora l'atmosfera del passato e si incontrano le guardie della polizia municipale dotate di pittoresche uniformi . Grazie alla sua posizione, sempre esposta al sole e con le montagne che la proteggono dai venti freddi provenienti dal nord, Seborga gode di un clima temperato con estati fresche e inverni miti. Il borgo offre, inoltre, una gastronomia molto ricca da gustare nei suoi accoglienti ed apprezzati ristoranti. L’olio d’oliva è la principale risorsa agricola della zona: sono presenti laboratori artigianali a Seborga o nei dintorni, dove le macine trasformano le olive migliori in buonissimo olio extra-vergine.


Dolceacqua è borgo medievale del ponente ligure caratterizzato da un ponte a schiena d'asino e dal Castello Doria', l’ottocentesco quartiere Borgo si arrocca per l’appunto attorno al castello che si raggiunge fra pittoresche viuzze che pulsano di cantine vinarie, negozietti e tipiche botteghe artigianali.
La fama del paese è legata anche alla produzione del “Rossese di Dolceacqua”, un vino rosso rubino a denominazione d’origine controllata dal sapore morbido, aromatico e dolce. Un altro prodotto locale di eccellente qualità è l’olio extra vergine di oliva, molto ricercato. Se volete fare incetta di prodotti liguri andate nel negozio di Ivo Tornatore (via P. Martiri 54) e fatevi una “premiata” pizza ligure a La Rampa prendendo la pizza al pesto! 
 


Nel borgo di Pigna il tempo e vita si muovono al ritmo delle stagioni. Nonostante il mare sia a due passi siamo già in montagna: lo testimoniano il volo maestoso degli uccelli, l'impervietà delle alture, gli stupendi panorami, gli odori e i profumi della terra. Pigna si presenta come una cascata di antiche case riunite "a pigna", attraversate da stretti "chibi" ovvero ripidi viottoli scuri. A fondo valle, in località Lago Pigo troverete la stazione termale e l’albergo Grand Hotel Pigna dove sgorga la sorgente d'acqua solfurea per la crenoterapia e per la cura della pelle. Insomma montagna, mare e terme tutto insieme.

Approfondimenti:

Principato di Seborga

La Rampa

Le Terme di Pigna
Condividi!

Come nasce questo blog!

Romantico Weekend nasce a luglio 2014 come progetto editoriale social di cinque professionisti iscritti al Master in Marketing e Comunicazione Digitale de Il Sole 24 Ore . Claudia Gallini, Edoardo Bellio, Luca Busetto, Maneula Spoto e Valentina De Giorgi sono le firme di questo blog dedicato a tutti coloro che amano viaggiare e conoscere le bellezze dell’Italia in chiave romantica.